Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO. La Riviera si divide dopo la presentazione del progetto di Veneto City. Pareri positivi, anche se con toni diversi, arrivano dai sindaci di Dolo e Pianiga. «Finalmente esce quello che è sul serio Veneto City», spiega Maddalena Gottardo (Dolo), «e si comincia a parlare del contenuto dell’accordo di programma. Come ho sempre sostenuto l’accordo di programma è stato frutto di un duro lavoro e comincia a passare il messaggio corretto che l’opera è un’opportunità per il territorio sia dal punto di vista economico che ambientale. Attendiamo il 17 luglio la presentazione del Pua (piano urbanistico attuativo). Auspico che Veneto City possa dare una speranza di lavoro a molte persone della Riviera». Anche il sindaco di Pianiga, Massimo Calzavara, attende la consegna del Pua prima di fare qualsiasi commento. «Intanto aspetto di vedere i documenti che saranno consegnati nei comuni di Pianiga e Dolo», spiega Calzavara, «come ho sempre detto Veneto City è una cosa che va governata e non subita. Se dovesse essere confermato quello che ho letto sulla presentazione mi fa ben sperare. Occorre che i sindaci e gli enti interessati valutino con calma i progetti». Ovviamente contrari i comitati. Giovedì sera si sono incontranti i militanti di “Opzione Zero” che hanno preannunciato mobilitazioni.

«Lavoreremo sulla comunicazione e sulla sensibilizzazione, analizzeremo il Pua e i progetti, ci saranno delle azioni di protesta. La presentazione è stata un’operazione di maquillage che non cambia la sostanza. Metteremo via le foto del rendering e le confronteremo nella malaugurata sorte che dovessero realizzare l’opera».

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui