Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Cala il sipario sul teatro di Mira

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

5

lug

2013

MIRA – Scaduto il bando per la gestione. Chiude il teatro Villa dei Leoni che lanciò Paolini

STAGIONE DI PROSA NEL LIMBO – Salta anche la rassegna per le scuole

«Senza l’approvazione del bilancio non era possibile partire con il nuovo bando per la gestione del teatro» si difende l’assessore Nicola Crivellaro.

Il teatro di Villa dei Leoni ha visto l’affermazione del talento di Marco Paolini

MIGLIAIA DI SPETTATORI – L’ultima stagione di prosa aveva totalizzato 2.166 spettatori, più i quasi 7mila della rassegna per le scuole

Scaduta la convenzione per la gestione. Per l’eventuale bando se ne riparlerà solo in autunno

L’ufficio del teatro Villa dei Leoni di Mira è chiuso. Tante le incertezze sulla sua riapertura, mentre le voci sul rinvio al 2014 per la Stagione teatrale di prosa si fanno sempre più fondate. E salterà anche la programmazione dedicata alle scuole.
Il semplice cartello all’ingresso della villa “Dal 1. luglio l’ufficio teatro è chiuso. Per informazioni rivolgersi all’ufficio cultura del Comune di Mira” è più che eloquente. Proprio quest’anno il teatro doveva celebrare i 25 anni di vita, dopo essere stato aperto nel 1988 in seguito al restauro delle barchesse di villa dei Leoni, ma dallo scorso 30 giugno non ha più una gestione. La convenzione con la “Piccionaia – I Carrara” che dal 2001 si occupava della gestione e dell’organizzazione dei cartelloni teatrali, scaduta nel 2012 e prorogata per un anno dopo le elezioni amministrative, non è stata rinnovata, lasciando tutto nel limbo. Da “La Piccionaia” preferiscono non commentare, ribadendo solo i numeri della stagione teatrale appena conclusa: 2.166 spettatori per le nove serate della stagione di prosa, 166 abbonati di cui 102 miresi sui 300 posti del teatro; un tasso di occupazione medio della sala che arriva all’80% con appuntamenti da tutto esaurito. «Ora non è più possibile un rinnovo – spiega il vicesindaco con delega alla Cultura Nicola Crivellaro -. Dobbiamo partire con un nuovo bando, ma senza l’approvazione del bilancio non lo possiamo avviare. Non sappiamo se sarà la Piccionaia o altri a gestire il teatro, se ne parlerà a settembre o a ottobre, Ma vogliamo dare continuità alle proposte teatrali».
Di fatto salterà quasi certamente la rassegna di teatro per le scuole che veniva proposta agli istituti della Riviera a settembre per essere inserita nella programmazione scolastica, registrando quest’anno 6.931 presenze, di cui 3.411 di alunni miresi. Molte le incertezze anche per la rassegna di prosa il cui cartellone iniziava solitamente tra ottobre e novembre. Le compagnie teatrali vanno infatti contattate con almeno sei mesi di anticipo e, senza un gestore del teatro, nessuno le ha chiamate.
Insomma, quel teatro che vide nascere il giovane Marco Paolini, che portò per primo in teatro d’avanguardia e sperimentale in Riviera, coltivando un pubblico attento e partecipe, ora rischia di rimanere un contenitore vuoto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui