Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

A seguito di un esposto presentato dall’europarlamentare dell’Alleanza di democratici e liberali per l’Europa, Andrea Zanoni, l’ingegner Silvano Vernizzi sarà oggetto d’indagine da parte della Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione (CIVIT) per chiarire se vi siano eventuali incompatibilità tra le cariche che ricopre.

«Il 22 marzo 2013 – dice Zanoni – mi sono rivolto alla CIVIT chiedendo un parere sulla situazione di cumulo di cariche con conseguente conflitto d’interesse in capo all’ingegnere Vernizzi e l’eventuale intervento per sanarlo. Il 24 maggio 2013, la stessa Commissione ha fatto sapere di aver deliberato l’avvio di indagini». Il 7 marzo 2013 Zanoni riferisce di aver scritto a Zaia, chiedendo che «venisse affrontato il problema del conflitto di interessi rappresentato dall’ingegner Vernizzi che è contemporaneamente Segretario regionale Infrastrutture e mobilità della Regione del Veneto, Commissario straordinario per la Pedemontana Veneta, Commissario straordinario per il Passante di Mestre, Amministratore delegato di Veneto Strade S.p.A., Presidente delle Commissioni regionali VIA e VAS, nonché – conclude Zanoni – collezionista di svariati altri incarichi».

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui