Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

BRUXELLES – La multinazionale americana Monsanto getta la spugna e si ritira, rifiutandosi di continuare ad attendere ancora il via libera della Commissione europea rispetto alla coltivazione di tre Ogm che hanno già ricevuto un parere scientifico positivo dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Ma per le quali l’esito finale è tutt’altro che scontato, vista la crescente ostilità verso il cibo transgenico della maggioranza della società europea e un crescente numero di Paesi – ormai nove con l’Italia – che vogliono far valere la clausola di salvaguardia contro le coltivazioni di Ogm sul loro territorio.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui