Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

ZERO BRANCO – (N.D.) La vicenda della ditta Mestrinaro tiene alta la tensione a livello politico e di opinione pubblica. La scorsa settimana davanti all’azienda in via Bertoneria a Sant’Alberto di Zero Branco si è svolto un sit-in dei lavoratori per chiedere il pagamento di quattro mesi di stipendio arretrato. Le serrate trattative sindacali hanno portato ad un alleggerimento della tensione dopo che la direzione della Mestrinaro ha riconosciuto la cassa integrazione straordinaria per un’altra trentina di lavoratori.
Intanto il Circolo del Partito Democratico di Zero Branco ha inviato una missiva al presidente della Regione Luca Zaia per conoscere quali iniziative intende adottare sul problema del via libera dato dalla commissione Via regionale (valutazione impatto ambientale) al progetto della Mestrinaro di aprire un impianto di trattamento di rifiuti speciali in via Bertoneria. Il Pd chiede una commissione d’inchiesta sull’operato del Via.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui