Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DENUNCIA – Il Comitato Marcato contesta le schede ospedaliere: «Notizie false»

«Barano sulle sale operatorie»

«C’è scritto che non funzionano ma è una falsità»

“Malafede o superficialità”.

Non usano giri di parole i portavoce del Comitato Bruno Marcato che rappresentano oltre mille aderenti e che a settembre procederanno all’assemblea in cui vi sarà l’elezione delle cariche sociali. Nel mirino le famigerate schede ospedaliere e la loro compilazione.

«Riteniamo vada denunciato che sono state compilate con notizie false fornite alla Regione. Uno dei motivi per cui si sta decidendo di togliere all’ospedale di Dolo il polo chirurgico è che si è detto che le sale operatorie non sono a norma. È assolutamente falso perché abbiamo verificato e delle otto sale operatorie, peraltro concentrate tutte in unica sede, quattro sono perfettamente a norma e quattro hanno problemi legati alla mancata predisposizione della rete di gas da usare per le anestesie. Sappiamo, comunque, che chirurghi ed anestesisti praticano l’anestesia farmacologica e, quindi, anche se venissero predisposte risulterebbero inutilizzate.»

Il Comitato ha fatto delle verifiche certe.

«Ci stupiamo che la Regione non abbia fatto altrettanto come abbia disatteso quanto sottoscritto da tutti i 16 sindaci del comprensorio riuniti in Conferenza, a Mirano c’era il Commissario prefettizio, il 18 aprile 2012 che avevano proposto che Dolo diventasse polo chirurgico e Mirano polo medico. Atto inviato sia a Zaia che a Coletto.»

Il Comitato, inoltre, si sofferma su un altro punto.

«È falso dichiarare, come ha scritto il direttore generale, che non esistono disagi di spostamenti fra Riviera del Brenta e miranese, chi abita a Campolongo o Fossò non ha mezzi pubblici per arrivare a Mirano.»

Cosa chiede il Comitato?

«L’ospedale di Dolo deve essere considerato polo chirurgico come richiesto da tutti i sindaci il 18 aprile 2012 mentre Mirano dovrebbe diventare Nodo di Rete.»

Lino Perini

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui