Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOMANI A MIRA   

MIRA – Domani alle 18 a Villa Venier Contarini a Mira il segretario regionale per le infrastrutture Silvano Vernizzi presenterà la variante al Ptrc (Piano territoriale regionale di coordinamento), e al suo arrivo non mancheranno le proteste dei comitati.

«Nel 2009 quel piano fu bloccato grazie all’azione di comitati che intasarono gli uffici regionali con 15 mila osservazioni presentate»,

spiega Mattia Donadel, presidente del comitato Opzione Zero,

«una di queste fermò l’ingranaggio che doveva portare all’approvazione del piano prima della scadenza del mandato di Galan. Il piano non aveva le caratteristiche di valenza paesaggistica richieste dalla legge n. 42 del 2004. Ora Zaia corre ai ripari presentando una variante che dovrebbe avere “valenza paesaggistica”. Il nuovo Ptrc invece abolisce i vincoli contenuti nel vecchio piano e nei piani d’area (come il Palav, importantissimo per la laguna e la Riviera) che hanno costituito un argine per la tutela di aree importanti dal punto di vista ambientale».

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui