Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO «Con le nomine della casa di riposo di Dolo si è registrato ancora un atteggiamento di arroganza del sindaco verso le minoranze».

Il gruppo “Dolo, Cuore della Riviera” non risparmia critiche a Maddalena Gottardo dopo la nomina dei cinque membri del Cda della casa di riposo.

«Gottardo ha nominato solo persone indicate da Lega e Pdl. Nella storia sono sempre stati indicati tre membri di area della maggioranza e due di minoranza. Una regola che ha significato la gestione condivisa del bene comune permettendo lo scambio di opinioni e valutazioni sui singoli problemi e che ha consentito miglioramenti gestionali e lo sviluppo complessivo dei servizi erogati dalla casa di riposo».

(g.pir.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui