Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Mira. Discarica di eternit in via Pallada

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

28

lug

2013

 

I Rangers al Comune: «Bonificate e fate pagare il proprietario»

MIRA – Ampia discarica di eternit quella scoperta in via Pallada a Malcontenta di Mira dai Rangers D’Italia nei giorni scorsi in località ponte dei Lievori. «Durante il controllo di una pattuglia di agenti del Nucleo operativo ambientale provinciale preposti al controllo del territorio» spiega Davide Formentello «alla fine di via Pallada in direzione Ponte dei Lievori, adiacente alla strada, c’è una struttura abbandonata, con una parte del tetto ancora esistente in forte degrado presumibilmente di eternit con molte lastre cadute a terra. Insieme alle lastre ci sono sette sacchi messi li abusivamente pieni di eternit e lana di roccia. Insomma una situazione di estremo pericolo per la salute di chi abita nelle vicinanze e per l’ambiente». La zona è priva di recinzione. «Chiediamo al Comune di Mira che la zona venga bonificata al più presto e che il costo dell’operazione venga addebitato al proprietario». La zona è stata posta sotto sequestro e isolata con nastro rosso- bianco in attesa della bonifica. (a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui