Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Traffico in tilt, Passante chiuso due volte

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

11

ago

2013

 

ESODO ESTIVO » IN MARCIA PER LE VACANZE

L’enorme flusso di veicoli deviati su tangenziale e A27 nel secondo weekend da bollino rosso. Oggi previsti disagi

Due chiusure del Passante e altrettanti by-pass su tangenziale e A27 hanno consentito di regolare senza grossi intoppi il consistente flusso di veicoli nel secondo fine settimana, da bollino rosso, di esodo. Il traffico è andato via via aumentando dal tardo pomeriggio di venerdì e nella notte ha messo sotto pressione parecchio l’A4, il Passante e la tangenziale. Gran lavoro per addetti all’autostrada e agenti della polizia stradale. Fino alla tarda serata di venerdì la situazione non è stata caratterizzata da forti rallentamenti o congestioni; poi ci sono stati micro incidenti, risolti comunque rapidamente grazie al posizionamento strategico dei soccorsi meccanici e al tempestivo intervento della polizia stradale degli ausiliari di Autovie Venete. Verso le 2, quando il flusso sul Passante ha superato i tremila veicoli/ora, valore massimo di transiti che può sopportare l’A4 da Quarto Altino in poi verso Trieste prima di bloccarsi, è stato creato il primo by-pass deviando il traffico sulla tangenziale. E da qui poi verso A27 e A28, per poi far rientrare i veicoli a Portogruaro. Una misura che viene utilizzata per sgravare l’A4, evitando il blocco. Nel momento della chiusura del Passante sull’innesto con l’A4 a Quarto d’Altino si era formato un rallentamento di poco superiore ai 6 chilometri. Percorrendo l’autostrada in direzione est la situazione alle 3 di notte era ben più complicata. Infatti un autoarticolato carico di marmo, nel tratto Villesse-Trieste, si è fermato sulla corsia di marcia normale per un guasto ai freni. Rimuovere il mezzo pesante è stato assai complicato e ha richiesto quasi un’ora e mezzo di lavoro da parte degli addetti all’autostrada e vigili del fuoco. In poco tempo si è formata una coda che alle 4 del mattino ha raggiunto i 20 chilometri. Solo verso le 6 la coda è stata riassorbita completamente. Il traffico, dopo una breve tregua durata alcune ore, è ripreso ad aumentare verso le 7 di ieri mattina. Come da previsione. A quell’ora hanno terminato di circolare i mezzi pesanti. Alle 10 si sono verificate forti congestioni a tratti fra Venezia Est e A23, così come sul tratto della tangenziale di Mestre compreso fra il Terraglio e il bivio per l’aeroporto. Rallentamenti anche sulla A23 in direzione Trieste in particolare all’altezza del nodo di Palmanova. Numerosi gli incidenti, tutti di lieve entità e senza gravi conseguenze per le persone, ma con forti ricadute sulla circolazione. È stato necessario quindi chiudere il Passante, per la seconda volta e deviare il traffico. In questo secondo week-end di esodo, le uscite, alla barriera di Trieste Lisert, sono cresciute del 6,19% rispetto alla scorsa estate, confermando questo punto quello a maggior intensità di transiti dell’A4. Nella norma la situazione ai caselli di Latisana (in direzione Lignano), San Donà (Jesolo), San Stino (Caorle), dove i flussi sono sempre stati molto sostenuti e i piazzali di uscita pieni, ma senza code. Per oggi è previsto traffico intenso ma meno di ieri. Congestioni previste sulle strade del litorale.

Carlo Mion

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui