Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SPINEA – Arrivano gli interventi per la messa in sicurezza di via Crea, dove venne uccisa il 24 giugno 2012 Lucilla Lazzarin, residente del luogo, travolta dall’auto di un ventiseienne ubriaco, che in arrivo dal centro di Crea tirò dritto a tutta velocità in curva, falciando la povera donna in sella alla sua bicicletta. La tragedia aveva suscitato le dure proteste dei residenti, perché ritenuta figlia della viabilità a ridosso delle case. Dopo l’autorizzazione di Anas nei giorni scorsi è arrivato il via libera della giunta comunale ai quattro interventi di moderazione del traffico e di messa in sicurezza della strada.
Con la realizzazione del Passante, l’aumento di traffico locale e le nuove modifiche alla viabilità, il Comune aveva da tempo chiesto ad Anas di attivarsi per rendere più sicura la frazione.

Quattro i punti della viabilità che saranno oggetto di sistemazione. Vicino al Passante, dove via Crea curva in prossimità della duna autostradale, verrà realizzato un passaggio pedonale per proteggere i pedoni dalle auto in arrivo dalle curve cieche. È il punto esatto dove venne uccisa Lucilla Lazzarin. Il nuovo passaggio pedonale sarà protetto da un guard rail lato strada e una staccionata lato duna-Passante. Il secondo intervento riguarderà la zona dell’incrocio di via Rossini: una nuova protezione per il capitello ad inizio strada, un attraversamento pedonale su via Crea e nuove transenne parapedonali, oltre al rifacimento della banchina in curva. Nella zona della chiesa verrà realizzato un attraversamento pedonale sicuro con rallentatore rialzato, mentre a Crea est verrà rifatta la segnaletica, con due nuovi attraversamenti pedonali e l’inserimento di uno spartitraffico a centro carreggiata. Tutti gli interventi saranno finanziati da Anas.
«Un risultato importante – spiega l’assessore alla Viabilità Gianpier Chinellato – che consente al Comune di ottenere opere stradali fondamentali per i cittadini senza gravare sul bilancio».

Damiano Corò

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui