Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

IERI IL SOPRALLUOGO A LUGHIGNANO

CASALE «L’area a Lughignano dove la Coveri vuole realizzare la discarica andrebbe invece tutelata come oasi naturale»: queste le parole dell’eurodeputato Andrea Zanoni al termine del sopralluogo, ieri mattina, nel sito di via delle Grazie.

Zanoni è stato accompagnato nel tour durato circa due ore da un gruppetto di cittadini del comitato “Civiltà Sostenibile” che si sta battendo contro il progetto della Coveri, in sintonia con il Comune.

«L’area in questione non va distrutta e trasformata per sempre in un ricettacolo di rifiuti. Farò il possibile per aiutare i cittadini a contrastare questo folle progetto», è l’affondo dell’eurodeputato Zanoni che sul caso discarica Coveri ha anche presentato un’interrogazione all’Ue.

E intanto Andrea Zanoni ha chiesto un appuntamento al neo procuratore della Repubblica di Treviso, Michele Dalla Costa. All’ordine del giorno, i reati ambientali, dal traffico di rifiuti alla presenza di rifiuti tossico nocivi sul territorio, passando per l’inquinamento delle falde. (ru.b.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui