Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – La variante del Ptrc regionale che riguarda il Comune di Mira approderà domani alle 20 in Consiglio.

Il Piano territoriale regionale di coordinamento contiene disciplina polo logistico, idrovia, Romea Commerciale, elettrodotto.

Il parlamentino locale dovrà esprimersi fornendo anche delle osservazioni ad hoc. L’orientamento del Movimento 5 Stelle e della lista “Mira fuori del Comune” sembra essere quello di rigettarlo in toto.

Si parlerà anche della privatizzazione dell’asilo nido comunale; discussione sollecitata da una interpellanza del consigliere comunale Paolino D’Anna. Il sindaco o l’assessore competente poi dovrà rispondere a una interpellanza sull’ “emergenza casa” firmata dai consiglieri comunali Roberto Marcato, Paolino D’Anna, Gabriele Bolzoni, Gino Biasiolo. Infine si discuterà di “Strada di riequilibrio e sicurezza incroci” con una interrogazione firmata dai consiglieri comunali Vilma Minotto, Francesco Sacco, Fabio Zaccarin, Gabriele Bolzoni, Maurizio Barberini. (a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui