Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

SANTA MARIA DI SALA – Tanta gente, specie chi abita nel tratto di via Noalese che va dalla curva Bozza di Sant’Angelo alla via Volpin di Caselle dé Ruffi, alza la voce e torna a chiedere al Comune le piste ciclabili.

«Una ventina di anni fa si sono fatti i centri commerciali, ora però sarà bene che si facciano anche i percorsi per raggiungerli in sicurezza», dicono Lina, che è terrorizzata di affrontare il traffico di via Noalese per andare a far la spesa e Carlo Niero, che da sempre combatte per la realizzazione della pista ciclabile che congiunga il centro di Caselle con l’area commerciale.

«Ora poi- aggiunge Benito Pistore, pensionato – che di risorse economiche non ve ne sono più, eccetto che per gli sprechi, meglio mettersi il cuore in pace. Ma è giusto così?»

Carlo Petrin

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui