Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Stand, incontri, spettacoli alle Zattere e in piazza Ferretto

Dopo il successo della prima edizione – con oltre duemila presenze – torna “Altro Futuro – Fiera della Decrescita e della Città Sostenibile”, appuntamento promosso dal Comune di Venezia e organizzata da AEres – Venezia per l’AltraEconomia, l’associazione che raggruppa 35 realtà dell’Altra Economia veneziana. Una fiera tra stand biologici, laboratori e appuntamenti di riflessione su sostenibilità e cooperazione, tinture naturali, meditazione Yoga, grandi opere, libri, orto in casa, incontri con gli autori e spettacoli teatrali, che si apre oggi a Venezia – in fondamenta delle Zattere, fino a domenica 15 settembre – per poi trasferirsi in piazza Ferretto a Mestre il prossimo weekend, dal 19 al 22 settembre.

La manifestazione, nata lo scorso anno come evento parallelo alla terza “Conferenza internazionale per la decrescita, la sostenibilità ambientale e l’equità sociale”, ha l’obiettivo di continuare a suggerire ai cittadini risposte e proposte di azioni concrete per un futuro comune più equo, etico, responsabile, rispettoso delle persone, dell’ambiente, inclusivo e sociale.

L’inaugurazione ufficiale è per le 18 di oggi – con l’assessore comunale al Commercio, Carla Rey, e il presidente di AEres, Massimo Renno, a tagliare idealmente il nastro della manifestazione, alle Zattere – ma già dalla mattina la fondamenta sarà affollata dalla presenza di stand dedicati all’esposizione e vendita di prodotti da parte di soggetti che operano nel settore del biologico, al sociale, alla cooperazione internazionale, al commercio solidale e al terzo settore.

Parallelamente la manifestazione si articola in un programma artistico e culturale denso di laboratori, incontri, concerti, dibattiti, in cui saranno trattati argomenti connessi al biologico, al commercio equo e solidale, alla città sostenibile e alla decrescita: dai laboratori di cucina, agli incontri sul lavoro con ospiti da Rosarno, dai laboratori di “permacultura” agli incontri sulla cooperazione internazionale.

In calendario anche spettacoli teatrali e concerti e il “Caffè letterario”, uno spazio con oltre 14 presentazioni e dialoghi con gli autori su libri trattanti tematiche attinenti alla fiera, realizzato con la collaborazione della Libreria Marco Polo.

Per oggi, ad esempio, in programma laboratori per bimbi “Pigiamo l’uva” e, per tutti, sul restauro delle imbarcazioni tipiche della laguna, la realizzazione di un orto sul balcone, incontri su come curarsi con il cibo, una discussione sul Dossier Tav. Tutto il denso programma si può trovare su http://www.altrofuturo.net/Programma/AreaIncontri.aspx. Info: www.altrofuturo.net   comunicazione@aeresvenezia.it   o   www.comune.venezia.it/altrufuturo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui