Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

«La Regione snobba il territorio»

LA FRECCIATA  «Zaia invitato ma non si è visto»

ZERO BRANCO – (nd) Affollata riunione in villa Guidini a Zero Branco per l’incontro pubblico promosso del circolo del Pd sulle “politiche ambientali del Veneto al tempo di Zaia. Cronistoria del territorio”. All’atteso appuntamento hanno partecipato 120 persone che hanno seguito con attenzione gli interventi dei nove relatori che hanno trattato le varie problematiche legate alla salvaguardia ambientale. Il Pd di Zero Branco aveva invitato all’incontro anche il presidente della Regione, Luca Zaia, che però non si è fatto vedere.

Il gelo tra le parti risale al progetto dell’impianto di trattamento di rifiuti speciali che la ditta Mestrinaro intende realizzare in via Bertoneria a Sant’Alberto che ha già ottenuto il via libera della commissione Via regionale (valutazione impatto ambientale) nonostante l’opposizione dell’amministrazione comunale zerotina e del comitato di cittadini.

Il dibattito di villa Guidini è stato incentrato sul ruolo della Commissione Via cui spetta decidere se dare il benestare oppure bocciare i progetti di discariche e impianti di trattamento dei rifiuti speciali di derivazione industriale.

“Abbiamo avuto conferma – si legge nella nuova lettera che il Pd ha spedito a Zaia per aggiornarlo sull’incontro al quale non ha preso parte- quanto il Veneto sia deturpato a causa delle politiche poco attente dei nostri amministratori e della mancanza di vigilanza da parte della Regione”.

Il Pd denuncia che la Commissione regionale Via “a volte non è stata attenta nel valutare la fragilità del territorio su cui andavano ad insistere i progetti esaminati.

Il rappresentante di Legambiente ha sottolineato il carattere più politico che tecnico dell’attuale Commissione Via, tanto che hanno dovuto essere assunti sette ulteriori consulenti esterni. La Commissione Via è un’espressione diretta della Giunta presieduta da Zaia e non dal Consiglio regionale com’era in precedenza”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui