Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Viabilita’, Riviera del Brenta in ginocchio.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

25

set

2013

I malumori tra gli automobilisti rivieraschi sono piuttosto diffusi. Molti per evitare le code scelgono di percorrere la Brentana

I lavori in autostrada sullo svincolo per il Passante stanno mettendo a dura prova, ormai da giorni, la viabilità della Riviera del Brenta.

Lunghe code per i lavori lungo l’autostrada: intasate anche le strade locali

Brentana, caos e disagi

«Più di mezz’ora per percorrere pochi chilometri»

I lavori in autostrada sullo svincolo per il Passante di Mestre, stanno mettendo a dura prova, ormai da giorni, la viabilità della Riviera del Brenta. A confermarlo è il comandate della polizia locale di Mira, Mauro Rizzi: «I flussi di traffico lungo la Brentana- spiega- in questi giorni sono aumentati in maniera esponenziale».

Il tutto dovuto ai lavori che si stanno sviluppando sullo svincolo del Passante, sotto l’attenta osservazione da parte di Veneto Strade. E spiega: «A Mira le ripercussioni ci sono state, seppur in maniera abbastanza contenuta. A quanto mi risulta, le situazioni di maggiore criticità si riferiscono alla dorsale brentana compresa tra Dolo, Fiesso d’Artico e Stra, specie per quanti sono diretti verso Padova». Specie durante le ore di massima affluenza, quando i picchi di traffico farebbero emergere migliaia di veicoli in transito con difficoltà d’immissione degli automobilisti provenienti dalle arterie secondarie.

Ed i malumori tra gli automobilisti rivieraschi sono piuttosto diffusi: «Ormai per percorrere pochi chilometri ci mettiamo anche mezz’ora». La situazione è comunque sempre e costantemente monitorata da parte delle polizie locali, con agenti a presidiare i punti nevralgici. E con i disagi patiti, l’ex candidato sindaco di Dolo, Enrico Borella, segnala anche una situazione di criticità connessa all’immissione dei veicoli da via Torre/via Pasteur: «La folta vegetazione- evidenzia- non offre una visuale ottimale per permettere agli automobilisti d’immettersi sulla ex SS11. E pare che proprio questo sia alla base di un incidente avvenuto nei giorni scorsi». Situazione analoga la vivono anche coloro che si debbono immettere da vai Buozzi: «La cosa- afferma Borella- è già stata fatta presente agli Enti compenti e spero che possa presto trovare una soluzione». Intanto, i residenti rivieraschi sperano che questi lavori possano finire quanto prima.

Gianluigi Dal Corso

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui