Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – Al via a Mira un intervento di messa in sicurezza idraulica da 900 mila euro. A compiere i lavori da domani sarà il Consorzio di bonifica Acque Risorgive, che interverrà nel tratto dello scolo Brentelle oggi in grave degrado.

Tra i problemi principali la presenza di numerosi allacciamenti privati alla rete fognaria.

Il progetto prevede di spostare l’alveo verso ovest, oltre la condotta fognaria, nel rispetto degli attuali confini di proprietà e senza modificare la morfologia del paesaggio.

Sarà creata una scolina di guardia per garantire il drenaggio e sarà eliminata l’intersezione tra Scolo Brentelle e fognatura nera a sud dell’abitato di Mira Taglio.

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui