Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Del tutto negativo il giudizio degli esponenti del Pd veneziano sull’approvazione delle schede ospedaliere regionale per quanto riguarda l’Usl 13.

Il consigliere provinciale Gabriele Scaramuzza ed i consiglieri regionali Bruno Pigozzo e Giampietro Marchese l’hanno ribadito ieri in un incontro promosso dalla sede dolese del partito: «Non è stato tenuto conto dei fabbisogni del territorio – ha osservato Scaramuzza – C’è un indebolimento complessivo dell’azienda 13 che perde alcune eccellenze ed ha uno squilibrio dei servizi.»

«Per Dolo abbiamo ottenuto due buoni risultati – ha osservato Pigozzo – il riconoscimento della week surgery chirurgica, i 20 posti letto e il primariato di Recupero e Riabilitazione Funzionale. Sono comunque risultati insufficienti rispetto alla necessità complessive».

Marchese ha ribadito: «Il giudizio complessivo è negativo perchè non emerge l’ottimizzazione dei costi e non si ottiene l’implementazione dei servizi nel territorio. Chiediamo che rimanga il modello integrale senza essere modificato».

(L.Per.)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui