Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

PORTOGRUARO – «Il progetto della Tav nel Nord Est è uno spreco di denaro e di territorio. Zaia si occupi delle vere priorità, a partire dal problema della disoccupazione».

Il dibattito di questi giorni sull’Alta velocità/Alta Capacità ha indotto la lista rossoverde “La città futura” a chiedere chiarezza in primis alla Regione. I rossoverdi hanno ricordato che il progetto presentato dal commissario Mainardi prevedeva il solo potenziamento della linea esistente, utilizzata ora al 40 per cento, rinviando un’eventuale aggiunta di due binari, solo se necessario e per un effettivo aumento del traffico ferroviario, a dopo il 2040.

«In base a questo abbiamo fortemente chiesto, e la maggioranza ci ha appoggiato, di togliere il tracciato litoraneo anche dalla cartografia del nostro Pat – spiega la consigliera Patrizia Daneluzzo -. Abbiamo dato un segnale forte che il nostro Comune ritiene quest’opera insensata e inutile. Ora, da una parte si scopre che quel progetto non è mai arrivato al Ministero, e che quindi non è servito a bloccare l’iter del tracciato litoraneo. Dall’altra Zaia rilancia pesantemente la proposta della Tav definendola addirittura una priorità. Se la Regione e gli industriali hanno soldi da investire – conclude Patrizia Daneluzzo – li investano sul mantenimento dell’occupazione e per creare posti di lavoro duraturi».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui