Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MEOLO – Guasto al treno, ieri mattina ritardi di oltre un’ora sulla linea ferroviaria Venezia- Trieste. È accaduto pochi minuti prima delle 11 quando si è bloccato il Regionale Veloce 2210 partito da Trieste e diretto a Venezia. Il convoglio è rimasto fermo nei pressi di Meolo, nella cui stazione peraltro non avrebbe dovuto effettuare fermata. Secondo quanto si è appreso, lo stop sarebbe stato dovuto a un guasto al locomotore. Il treno, che già viaggiava con una decina di minuti di ritardo, è ripartito dopo una sosta di circa 50 minuti, giungendo a destinazione con 63 minuti di ritardo.

Nel frattempo ne ha fatto le spese anche il convoglio successivo, ovvero il Frecciabianca 9716 Trieste-Torino. Per consentire l’intervento tecnico al treno precedente, il convoglio a lunga percorrenza è stato fermato tra le stazioni di San Donà e Fossalta, accumulando anch’esso circa un’ora di ritardo.

Intorno a mezzogiorno la circolazione ferroviaria è ripresa regolarmente. Per fortuna il guasto si è verificato in un orario in cui minore è l’afflusso di pendolari e, di conseguenza, anche il numero di treni in circolazione. Altrimenti i disagi sarebbero stati ben maggiori.

(g.mon.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui