Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

A CA’ CORNER – Assenze nella maggioranza, salta il numero legale

Pmv e Atvo, nuovo “stop” in Provincia

Il Consiglio provinciale chiede ulteriori approfondimenti su Valle Ossi. Si è chiuso con un rinvio la seduta consigliare che a Ca’ Corner doveva esprimersi in merito alle osservazioni alla procedura Via per il progetto “Laguna del Doge” di Numeria Sgr, intenzionata a costruire a Eraclea, in zona Valle Ossi, un porto turistico con tre grandi darsene e un complesso turistico-residenziale per un totale di 350mila metri cubi. Uno stop, ma d’altronde il mega progetto richiede tutte le tutele del caso, per questo il consiglio ha preferito rinviare a nuovi approfondimenti, soprattutto nell’ottica dei numerosi progetti di nuova portualità che riguardano la costa lagunare, da Jesolo a Caorle.

«Abbiamo chiesto il rinvio per poter elaborare un documento accompagnatorio anche di natura politica – spiega Diego Vianello, Gruppo Misto – nel quale sia riconfermata la visione sistemica degli interventi di nuova portualità in via di approvazione che sono valle Altanea a Caorle e Orizzonti Verdi a Cortellazzo, anche in base alla sostenibilità ecologica ed economica delle varie iniziative. Non è un no a priori, ma una richiesta di attenzione».

Non è andata a buon fine neppure la votazione sulle delibere che riguardavano Atp e Pmv. Le diverse assenze in seno ai consiglieri di maggioranza hanno permesso alla minoranza di far saltare il numero legale in aula e di rinviare due votazioni di primaria importanza, visto che riguardano alcune società partecipate dalla Provincia.

«Con questa, è la terza volta che salta la votazione delle delibere su Apt e Pmv – ricorda Vianello – segno che all’interno della maggioranza ci sono frizioni e divisioni interne sugli argomenti di voto. Noi eravamo pronti alla votazione, ma viste le numerose assenze, abbiamo preso delle implicazioni politiche che esse hanno».

La delibera su Apt prevedeva l’approvazione del programma 2013 e il bilancio di previsione annuale e pluriennale, mentre la delibera su Pmv avrebbe dato il via allo scambio di azioni Pmv tra Provincia e Actv in cambio di azioni Atvo.

Marco Dori

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui