Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

STAZIONE SANTA LUCIA

Nella “Giornata di azione Etf dei ferrovieri europei (il sindacato europeo dei lavoratori dei trasporti) contro il quarto pacchetto ferroviario”, anche a Venezia la Filt Cgil, la Fit Cisl e la Uiltrasporti si sono mobilitate.

Ieri mattina dalle 8, davanti alla stazione Santa Lucia, sono stati distribuiti agli utenti dei volantini per chiarire le posizioni dei sindacati contro la direttiva europea (che sarà votata il 26 novembre) che prevede la liberalizzazione del trasporto ferroviario.

Dalle 11 la mobilitazione è stata rivolta, per tutto il resto della giornata, a informare i ferrovieri. Sia agli utenti che al personale delle ferrovie è stato chiesto di inviare una “cartolina elettronica” (rintracciabile sui siti internet dei sindacati), ai ministri dei trasporti e ai parlamentari europei, per dire “No al quarto pacchetto ferroviario”.

«Le reazioni dei viaggiatori» ha detto Maria Cristina Marzola, segretaria regionale della Filt Cgil «è stata quella di interessarsi al contenuto del volantino che dice “Giù le mani dalle ferrovie europee”; alcuni sono venuti a chiedere maggiori dettagli e molte persone hanno sottolineato il timore di un ulteriore calo della qualità del servizio nel settore regionale».

Vittorio Tonon

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui