Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mirano. Passante, si va verso l’incontro.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

18

ott

2013

MIRANO – Ma Pavanello punge Chisso: «Problemi di dialogo? È sempre stato informato»

Opere complementari, Pigozzo si propone come mediatore tra sindaco e assessore regionale

Un incontro Chisso-Pavanello per sbloccare la situazione delle opere complementari al Passante nel comune di Mirano, trovando un accordo almeno per una prima tranche del finanziamento. A prospettare questo scenario è il consigliere regionale del Pd Bruno Pigozzo: il sindaco di Mirano e l’assessore regionale alle Infrastrutture potrebbero incontrarsi a breve per fare chiarezza sugli accordi relativi al Passante e sui lavori che potrebbero partire nel 2014.

La proposta di incontro è nata mercoledì in Regione dopo una commissione Urbanistica in cui si è parlato pure delle opere richieste a gran voce da Mirano: si è discusso della carenze di risorse ma pure degli evidenti problemi di dialogo tra l’amministrazione comunale e la Regione.

Pigozzo si pone da intermediario: «Di sicuro per il Comune di Mirano ottenere almeno una prima tranche di cinque milioni è una necessità – dichiara – Servono interventi urgenti soprattutto nell’area di afflusso al casello di Vetrego».

In commissione l’assessore Chisso ha illustrato una proposta di disegno di legge che presto sarà discussa in consiglio: sostanzialmente le risorse previste per alcune opere di fascia B sarebbero destinate ad altre infrastrutture considerate più impellenti. Nessuna opera sarebbe annullata definitivamente, si tratterebbe solo di una procedura tecnica per consentire di sbloccare alcuni finanziamenti per quei progetti che sono già esecutivi.

Ma a Mirano nel nuovo anno potrà essere finalmente aperto qualche cantiere? In città la questione è molto sentita, le amministrazioni che si sono succedute negli ultimi quattro anni hanno sempre fatto sapere che per realizzare ciclabili e rotatorie servono i fondi promessi dalla Regione. L’accordo sul Passante prevede lo stanziamento di 19 milioni, il Comune ne chiede subito almeno cinque.

«Problemi di dialogo? La Regione è sempre stata informata su tutto, Chisso ha sempre ricevuto le nostre lettere – precisa Pavanello – Comunque siamo disponibilissimi ad un confronto, il prima possibile. Anche domani».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui