Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mestre. Led in Tangenziale, 3 mesi di cantieri.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

19

ott

2013

VIABILITÀ – Sostituite le vecchie lampadine per garantire un forte risparmio energetico

Da lunedì via ai lavori per il cambio d’illuminazione: chiusa una corsia, c’è il rischio code

LED – Da lunedì via ai lavori per cambiare l’illuminazione sulla tangenziale

Cambia l’illuminazione della tangenziale di Mestre. Si passa ai led, che consumano la metà e hanno una resa che è quasi uguale alle vecchia lampade ad incadescenza che, tra l’altro, durano la metà.

Lunedì prossimo inizieranno i lavori ed è prevedibile che qualche disagio ci sarà per gli automobilisti anche se Cav – la concessionaria della tangenziale – assicura che monitorerà in continuo i flussi di traffico e, in caso di intasamento, vedrà di intervenire rapidamente con la chiusura temporanea dei cantieri. Vuol dire che se ci dovesse essere un intasamento eccezionale, magari provocato da un incidente, è previsto che si tolga di mezzo il cantiere. Se i volumi di traffico invece restano quelli di ogni giorno, Cav non prevede grossi problemi. Il cantiere in ogni caso procederà per tratti di mezzo chilometro sia in un verso che nell’altro, cioè sia in direzione Trieste che in direzione Venezia. La corsia interessata ai lavori sarà solo quella di sorpasso in entrambe le direzioni e quindi ne resteranno libere altre due, una per i mezzi pesanti e l’altra per le automobili. Ma, si sa, quando la tangenziale passa da tre a due corsie è facile che diventi un imbuto nel quale si infilano auto e camion. In ogni caso Cav assicura informazione tempestiva agli automobilisti tramite i pannelli a messaggio variabile dislocati lungo l’autostrada e sulle principali vie di accesso, nonché tramite messaggi radio nazionali (CCISS) e locali (servizio “Viaggiando” – numero 892489).

Per quanto riguarda i dati tecnici, l’impianto di illuminazione che si va a cambiare risale al 1970 ed è costituito da 116 pali di acciaio che sostengono 501 lampade al sodio a bassa pressione. L’intervento, che si concluderà entro la seconda metà del mese di gennaio 2014, prevede la verniciatura dei pali e la sostituzione delle vecchie lampade con apparecchi illuminanti a led.

Il nuovo sistema a led è caratterizzato da una vita media delle sorgenti luminose pari ad almeno il doppio di quelle tradizionali e consente l’installazione di un sistema di tele gestione con regolazione della potenza dal 10% sino al 100%. Rilevanti i vantaggi che si potranno ottenere con il nuovo impianto rispetto all’esistente in termini di risparmio energetico e di mancato assorbimento di energia, nonché di minori oneri di manutenzione. La maggiore efficienza delle nuove lampade consente inoltre di diminuire il loro numero a 346 unità contro le 501 di adesso, con un risparmio di 155 lampade.

La sostituzione dell’impianto di illuminazione della tangenziale, avverte Cav, non può essere fatta di notte perché, per lavorare in sicurezza, gli operai hanno bisogno di una perfetta visibilità della zona in cui operano, visibilità che non può essere garantita durante le ore notturne, nemmeno con l’utilizzo di luce artificiale. I cantieri saranno installati al mattino e rimossi alla sera, evitando per quanto possibile gli orari di punta del traffico. Lunedì mattina vedremo se la tangenziale a due corsie, nonostante il Passante, riesce a reggere il traffico.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui