Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

QUARTO D’ALTINO «Forse qualcuno ha la coda di paglia». L’assessore ai lavori pubblici Paolo Albertin, ribatte al responsabile della Lega altinate, lwis Trevisa, in merito alla vicenda dell’apertura del cavalcavia e della tangenziale sud di Quarto, inaugurata dal governatore Luca Zaia.

«L’attuale segretario della Lega Nord era in maggioranza quando sono state deliberate le opere complementari al Passante che purtroppo come e’ evidente non risolvono i problemi di viabilità del paese, come via Pascoli o via Stazione, le Crete».

Prosegue: «Noi non abbiamo padroni da difendere, diciamo semplicemente le cose come stanno e cerchiamo con tutti i mezzi a nostra disposizione di dare risposte ai problemi veri della gente, nonostante le difficoltà economiche del Comune. Per questo motivo», conclude Albertin, «auspichiamo che la Regione rispetti gli impegni, per esempio pagando il suo debito con il Comune per il ponte sul Sile o sbloccando i soldi per il sottopasso delle Crete».

La polemica riguarda l’opera complementare al Passante, una delle prime ad essere realizzata ma che ha deluso le aspettative dei residenti.

(m.a.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui