Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SPINEA – Un incontro urgente con l’assessore regionale alla Viabilità Renato Chisso per segnalare gli impatti che avranno i nuovi orari cadenzati dai treni e scongiurare un ulteriore affollamento dei treni.

A chiederlo sono il sindaco di Spinea Silvano Checchin e il consigliere delegato alle Piste ciclabili Zorzetto Penzo.

«Applicando il nuovo orario cadenzato, chi prende il treno dopo le 7 avrà a disposizione solo due corse: quella delle 7.39 e quella delle 7.58 – spiega il Sindaco – Gli impatti per lavoratori e studenti sono evidenti, perché c’è il pericolo che i treni siano ancor più affollati. Inoltre, il cambiamento degli orari potrebbe influire negativamente anche sulle coincidenze degli autobus usati dagli studenti».

A Spinea, attualmente, nella fascia oraria 6.55-8 sono presenti quattro diversi convogli (6.55, 7.21, 7.42, 8) che vengono utilizzati da quasi 300 fra pendolari e studenti. Il treno maggiormente utilizzato è quello delle 7.21, con oltre 100 passeggeri che salgono nella sola stazione di Spinea.

(D.Cor.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui