Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

 

GIORGIO GEI (PONTE DEL DOLO)

DOLO – La polemica tra maggioranza e opposizione sul raddoppio dei costi per i servizi gestiti direttamente dal Comune finisce sui banchi del Consiglio comunale.

La richiesta è stata fatta da Giorgio Gei (Ponte del Dolo) che ha presentato un’interrogazione in vista della prossima riunione del “parlamentino” dolese.

«La scelta dell’amministrazione di ricercare una formula per coinvolgere in attività lavorative cittadini altrimenti afferenti ai Servizi sociali è condivisibile nel merito, ma poteva essere meglio gestita nel metodo. Essendo l’iniziativa competenza di due assessorati poteva essere illustrata in almeno una commissione, meglio ancora se congiunta».

Per questo Giorgio Gei chiede chiarimenti:

«Non essendo avvenuto, vorrei sapere quali sono gli importi messi in bilancio dai due assessorati per tale iniziativa e quali erano tali importi nel precedente bilancio. Vorrei poi sapere se si ritiene possa esservi un risparmio complessivo nell’erogazione di contributi da parte dei Servizi sociali e se è stato valutato se tale iniziativa possa avere accesso a forme di contribuzione provinciale regionale».

Giacomo Piran

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui