Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

VENEZIA – Nuovo cd di Celentano: c’è anche una canzone contro le grandi navi

PORTO Interrogazioni parlamentari di Scelta Civica e Pd. Accordo in vista con Trieste contro ” fughe” dall’Adriatico

“Quei mostri che galleggiano giganteschi/orribili navi che sembrano palazzi”. I versi contro le grandi navi cantati da Adriano Celentano lo scorso febbraio in televisione entrano a far parte di un Cd quadruplo, nel quale sono contenute le canzioni del molleggiato dal 1970 a oggi. “Ti fai del male” (questo il nome della canzone) era stata accolta da opinioni contrastanti.

In Parlamento, intanto, si chiede un tavolo tecnico con le associazioni di categoria per valutare l’impatto economico in caso di stop prolungato all’ingresso delle grandi navi alla Marittima, così come deciso dal Governo. A chiederlo sono i deputati di Scelta Civica Andrea Causin, Ilaria Capua ed Enrico Zanetti, in un’interrogazione al ministro Maurizio Lupi.

«L’impatto sullo scalo – hanno detto i tre parlamentari – rischia di essere devastante: 48 approdi in meno, 323mila 107 passeggeri nel 2014 e dal 2015 una perdita di 174 approdi e un milione 37mila 397 passeggeri».

Questi dati ricalcano pari pari quelli forniti dall’Autorità portuale il 31 ottobre. Riguardo al problema, ieri nel corso di un vertice dei porti dell’Alto Adriatico è stata decisa una strategia comune tra Venezia e Trieste affinché le crociere non si disperdano.

Il ministro Lupi è interrogato anche dal senatore Pd Felice Casson, il quale torna alla carica sul canale Contorta e chiede che sia escluso esplicitamente l’inserimento dell’opera nella legge obiettivo, che significherebbe una procedura semplificata e agevolata.

Casson inoltre, richiamando la necessità di garantire «interventi graduali e reversibili per evitare ogni grave alterazione dell’equilibrio e della morfodinamica lagunari», invita il Governo a non adottare in materia «soluzioni affrettate e irrispettose di quanto imposto dalla legge».

Il Comune, come promesso dal sindaco all’inizio di questo mese, ha dato mandato all’Avvocatura civica di impugnare al Tar la delibera dell’Autorità portuale 1004/2013 con la quale si intende dar corso all’opera.

L’associazione Ambiente Venezia organizza infine due incontri: alle 17 di domani al Cinema Astra-Lido (illustrazione del progetto De Piccoli), e alle 16 di sabato nella Municipalità di Marghera (presentazione di un libro sui 15 anni dell’Associazione Gabriele Bortolozzo).

Vettor Maria Corsetti

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui