Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

AMBIENTE – I dati di Veritas in provincia

Ottobre, mese record di raccolta differenziata. A renderlo noto è Veritas che nel territorio di propria competenza per la gestione dell’igiene urbano lo scorso mese ha raccolto 4.890 tonnellate di vetro, 3170 di plastica, 593 di metalli ferrosi e 75 di alluminio.

Non solo: ad Enel sono state cedute 7500 tonnellate di Cdr – combustibile derivato dai rifiuti – che viene poi bruciato assieme al carbone per produrre energia nella centrale Palladio di Fusina, così che neanche il 5 per cento delle immondizie finisce in discarica.

In tutta la provincia la percentuale di differenziata è oggi pari al 58,04, con i migliori risultati registrati nei Comuni di Fossò (79,44%), Pianiga (78,01%), Martellago (77,64%), Meolo (77,26%) e Spinea (77,08%).

Per quanto riguarda Mestre, si sta completando nella Municipalità del centro l’installazione delle calotte sui cassonetti con apertura a chiave personalizzata.

A Chirignago-Zelarino, che è stata la prima zona a partire, la percentuale è arrivata al 72,77, a Favaro, la seconda in ordine di tempo, al 60,61, infine a Marghera al 57,92.

La terraferma complessivamente considerata è al 54,33%, quota superiore ad altre grandi città italiane ed europee che sono ai vertici delle classifiche di riciclaggio, mentre il dato dell’intero Comune è salito al 43,16%.

Proprio in questi giorni Veritas, in collaborazione con la Questura, distribuisce un volantino tradotto in 15 lingue per spiegare agli stranieri presenti in città le modalità corrette per raccolta differenziata.

(a.spe.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui