Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Interpellanza di Mogliano Democratica

MOGLIANO «L’amministrazione agisca tempestivamente per ottenere dalle autorità competenti un potenziamento del numero dei convogli ferroviari e una più equa distribuzione, a copertura di tutte le fasce orarie, in base alle effettive necessità di lavoratori e studenti».

È questo il contenuto dell’interpellanza presentata nei giorni scorsi da Mogliano Democratica al sindaco di Mogliano, Giovanni Azzolini, per segnalare i gravi disagi dei pendolari con l’arrivo del nuovo orario cadenzato di Trenitalia sulla linea Venezia Udine, che entrerà in vigore domani. Secondo Rita Fazzello (in corsa per le primarie del centro sinistra) e Mario Fenso, è necessario che la giunta faccia pressione nei confronti della Regione e di Trenitalia per migliorare il servizio.

«Numerosi utenti», si legge nell’interpellanza, «segnalano da tempo un disservizio evidente, in merito a frequenti ritardi e soppressione di treni, oltre al fatto che alcune fasce orarie risultano trascurate e in ogni caso insufficienti».

A tutto ciò si devono aggiungere le difficoltà per il ritorno da Venezia a tarda serata, oggetto di una petizione da parte di parecchi lavoratori.

(m.m.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui