Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Miranese. Unione dei Comuni, avanti tutta.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

23

gen

2014

Dopo l’incontro di ieri a Noale il nuovo appuntamento è per il 1. febbraio con l’assessore regionale

Entro marzo il progetto dovrà approdare nei Consigli per l’approvazione

Avanti tutta con l’Unione dei Comuni del Miranese. Martedì mattina a Noale i sindaci hanno discusso nuovi e importanti dettagli, il prossimo 1.febbraio riceveranno in Villa Errera a Mirano l’assessore regionale al Bilancio Roberto Ciambetti e il dirigente regionale Maurizio Gasparin per presentare l’intero progetto.

«Sarà l’occasione propizia per dimostrare la volontà politica delle amministrazioni di avviare l’Unione dei Comuni nel corso del primo semestre del 2014» si legge nel documento inviato ieri alla Regione.

All’incontro saranno invitati tutti i consiglieri dei Comuni coinvolti: Mirano, Spinea, Martellago, Noale, Salzano e Santa Maria di Sala: resta fuori Scorzé, con il sindaco Giovanni Battista Mestriner che più volte si è opposto al progetto, criticandolo pure aspramente.

Gli altri Comuni invece accelerano: i sindaci sono convinti che l’Unione sia il modo migliore per rendere più efficienti i servizi, attingere a finanziamenti specifici, tagliare i costi e avere un maggior peso politico.

Entro il mese di marzo il progetto dell’Unione approderà nei consigli comunali per l’approvazione, tutto lascia presagire che in primavera l’Unione sarà sancita.

Nei mesi scorsi era spuntata l’ipotesi di unirsi pure con i Comuni della Riviera, ricalcando così il territorio dell’Ulss 13: per ora le due strade restano separate, ma potrebbero incontrarsi nel 2015.

Per quanto riguarda i sei Comuni del Miranese, i servizi unificati saranno quattro: sicuramente si accorperanno Polizia Locale, Risorse Umane e Protezione Civile, bisogna ancora decidere tra Politiche Sociali e Politiche Giovanili.

La prossima settimana i sindaci dovrebbero incontrarsi un’ultima volta prima di esporre tutto alla Regione, intanto è già stata individuata una sede suggestiva per il comando unificato della Polizia Locale: un’ala della villa Belvedere a Mirano. Resta da convincere il personale della bontà del progetto: tra molti dipendenti comunali, soprattutto tra i vigili, perplessità e malumori sono ancora diffusi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui