Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Scorzè. Avviata da Veneto Strade la gara per assegnare i lavori della variante alla Noalese

SCORZÈ – Veneto Strade ha pubblicato il bando per assegnare i lavori della variante alla Noalese di Noale e Scorzè. In realtà, il progetto sarà tutto in territorio di Scorzè ed è stato ribattezzato tangenziale sud, da via Milano a via Boschi (Castellana). Ma poco conta il nome, perché questa notizia mette fine ad anni di polemiche, con un tragitto cambiato rispetto all’originale, che doveva collegare via Mestrina a Noale con via Volta a Scorzè, il cui bando era già pronto ma non è stato mai aperto. Il valore totale dei lavori supera di poco i 6 milioni di euro e chi è interessato a presentare la propria offerta, dovrà farlo entro il 18 marzo. Poi si potrà aprire il cantiere, che dovrebbe essere aperto il prossimo anno. «Finalmente si parte», spiega l’assessore regionale alla mobilità Renato Chisso, «perché i cittadini aspettavano da tempo quest’opera. Non solo servirà a collegarsi al futuro casello di Martellago, ma permetterà anche di evitare il centro di Scorzè. Chiudiamo una vicenda che si trascinava da troppo tempo: l’importante è che alla fine delle polemiche si trovi sempre una soluzione e questa l’abbiamo condivisa con il territorio». La strada sarà lunga tre chilometri e avrà due corsie per senso di marcia da 3,75 metri. Sarà dotata di quattro rotatorie, ovvero via Milano e via Boschi (questa già esistente), più in via De Gasperi e in via Volta (zona via Olmara). Su via Milano e via De Gaspari, il rondò avrà due corsie e un diametro interno di 50 metri, quello in via Volta, stesso diametro ma a tre corsie. In più, ci saranno mitigazioni ambientali e piste ciclabili attorno alle rotatorie. Dalla rotonda in via Boschi, dove ora arriva la variante di via Delle Motte, ci sarà la bretella d’innesto al casello che sorgerà a cavallo del fiume Dese, al confine tra i comuni di Martellago e Scorzè. In questo caso, il tornello dovrebbe aprire entro la fine di quest’anno.

(a.rag.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui