Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Marzenego più sicuro contro il rischio alluvioni grazie a un importante intervento di manutenzione completato nei giorni scorsi dal consorzio di bonifica Acque Risorgive. I lavori, diretti da Stefano Raimondi, hanno interessato il tratto tra i mulini Benvegnù, a Maerne, e Rocco a Olmo: 2.800 metri di argini sia in sinistra che in destra idraulica (per 5.600 metri totali), che sono stati rafforzati con la posa di roccia calcarea.

Con l’intervento, costato circa 150mila euro, è stato inoltre possibile rialzare il corpo arginale per mettere in sicurezza la aree adiacenti, ripristinare la servitù di passaggio sugli argini per consentire il transito dei mezzi consortili impegnati nella manutenzione e rimuovere la sedimentazione formatasi nell’alveo del fiume.

“Grazie ai lavori eseguiti, che si sono rilevati utili già in occasione degli eventi meteorologici dei giorni scorsi – spiega il diretto del consorzio, Carlo Bendoricchio – siamo riusciti a completare un intervento importante per la sicurezza del territorio con cospicuo risparmio economico, in quanto realizzato interamente con mezzi e personale consortili, anche se abbiamo dovuto subire dei rallentamenti imposti dalle cattive condizioni meteo della stagione invernale”.

(N.Der.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui