Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – A Spinea spunta il centro

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

20

feb

2014

IL PROGETTO C’è già il finanziamento regionale ma bisogna attendere la Tangenziale nord

Via Roma diventerà “piazza” con chiusura parziale al traffico e limite di 30 all’ora

IL COMUNE – Chinellato: «Va discusso con i cittadini»

L’assessore alla Viabilità Chinellato: «Il progetto ci piace e verrà portato avanti confrontandoci con cittadini e commercianti».

CENTRO –  Via Roma diventerebbe centrale. Sopra il sindaco Silvano Checchin e l’assessore alla viabilità Gianpier Chinellato

TRASFORMAZIONE – Traffico in via Roma: le cose potrebbero presto cambiare per i cittadini di Spinea

E se via Roma un giorno diventasse piazza Roma? L’ipotesi, contenuta nel progetto “Spinea: una piazza lunga un chilometro” elaborato dagli studenti dello Iuav di Venezia, è molto più di una semplice suggestione. Il progetto – già finanziato dalla Regione con 200mila euro – presentato durante l’inaugurazione della nuova pista ciclabile di via Roma, prevede la trasformazione di via Roma in una sorta di piazza stretta e lunga, per l’appunto, “un chilometro”. Una strada urbana, incentrata su piste ciclabili e percorsi pedonali, che si svilupperà dalla chiesa di Santa Bertilla a piazza Marconi, collegando i principali centri di interesse dalla città: dalla biblioteca e il cinema Bersaglieri al municipio, da piazza Fermi alla chiesa di San Vito e Modesto.

Una vera e propria svolta per Spinea, che un centro vero e proprio non l’ha mai avuto, e per la sua arteria principale, quella via Roma che ad oggi sostiene gran parte del traffico di attraversamento. «Il progetto ci piace e verrà portato avanti confrontandoci con cittadini e commercianti – spiega l’assessore alla Viabilità Gianpier Chinellato – Secondo il disegno urbanistico pedoni e biciclette avranno la precedenza, anche se non esiste ancora un progetto concreto su come realizzare questo obiettivo. Di certo serviranno dati e rilevamenti per realizzare un piano urbano del traffico adeguato».

Fondamentale, in tal senso, sarà il completamento della tangenziale nord, già a buon punto, che permetterà di dirottare il traffico di passaggio dal centro di Spinea, consentendo la chiusura parziale al traffico di via Roma. Tra le ipotesi si parla di alcuni tratti a traffico limitato (Ztl) in determinate fasce orarie e forti limitazioni della velocità (30 km/h) proprio per sfavorire il traffico di attraversamento. La pista ciclabile di via Roma, recentemente inaugurata, potrebbe quindi costituire un primo tassello verso la costituzione della nuova piazza di Spinea.

Le decisioni in merito spetteranno comunque alla prossima giunta, dato che i tempi di realizzazione si prospettano lunghi. Di certo si tratta di una questione spinosa, soprattutto in vista della campagna elettorale per le amministrative di primavera, quando le diverse coalizioni dovranno esporsi in modo chiaro sul tema.

Damiano Corò

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui