Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Il comitato di Tessera e Campalto scrive ad Enac e Comune sollecitando la pubblicazione: «Non lo fa da un anno»

«Da quasi un anno la Save non pubblica sul sito i dati sulle rilevazioni fonometriche che vengono registrati dall’apparecchiatura posta nel centro abitato di Tessera». Lo scrivono i portavoce del comitato cittadino di Tessera e Campalto, Cesare Rossi e Deborah Onisto, in una lettera inviata alla direzione dell’Enac, all’Arpav e all’assessorato all’ambiente del Comune di Venezia.

Il comitato ha più volte sollecitato, sia formalmente sia per le vie brevi, il gestore aeroportuale a pubblicizzare i dati mancanti, ossia quelli relativi al secondo e terzo quadrimestre del 2013, ricevendo, però – scrivono i rappresentanti – solo risposte evanescenti tipo «siamo in ritardo per via del carico di lavoro di questi ultimi mesi».

«Le società di gestione aeroportuale – è scritto nella lettera – hanno l’obbligo normativo sia della puntuale e costante rilevazione dei livelli di inquinamento acustico nelle aree territoriali del cosiddetto intorno aeroportuale, sia della periodica trasmissione della reportistica alla Commissione aeroportuale, per le considerazioni e determinazioni di competenza. Analogo obbligo – è scritto nella missiva – la Save dovrebbe sentirlo verso i cittadini residenti nelle vicinanze dell’aeroporto, rendendo loro visionabile la periodica reportistica tramite le ormai consuete modalità di accesso informatizzato».

Per questo motivo i rappresentanti del comitato cittadino hanno chiesto agli enti e alle istituzioni di intervenire affinché Save renda noti i dati rilevati dall’impianto fonometrico situato a Tessera, in modo da permettere sia alla commissione di adempiere alla propria precipua attribuzione, sia alla cittadinanza di conoscere i livelli di inquinamento acustico ai quali sono esposti per effetto delle movimentazioni aeroportuali.

Intanto dall’assessorato comunale all’ambiente è già giunta la risposta. «Si conferma – ha scritto la dirigente Anna Bressan a Save – l’importanza e l’urgenza di poter disporre, oltre a quelli da voi pubblicati e denominati “Casinò e Museo di Altino”, anche dei dati forniti dalla centralina che è stata ubicata in Via Bazzera a Tessera. In merito, poi, alle difficoltà di correlazione, emerse nell’ultimo incontro di commissione, tra i valori acustici rilevati nella zona di Via Bazzera e gli eventi aeroportuali – ha aggiunto la dirigente – vi informiamo che l’Arpav è disponibile a valutare congiuntamente le corrette modalità di elaborazione di quei dati».

Mauro De Lazzari

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui