Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

QUARTO – A breve i comitati pendolari invieranno al governatore Zaia un dossier con un prospetto in sintesi delle loro richieste. Ovvero, per quanto riguarda la tratta Venezia- Portogruaro, la necessità di ripristinare più collegamenti serali, nonché di sabato e domenica mattina. È quanto emerso al termine dell’incontro che, venerdì sera, una delegazione dei Comitati pendolari di Quarto d’Altino e del Veneto Orientale ha avuto con il presidente Luca Zaia. Dall’incontro i pendolari non hanno strappato alcun impegno su tempistiche precise per l’eventuale accoglimento delle loro istanze. Hanno potuto illustrare a Zaia i problemi emersi dall’introduzione dell’orario cadenzato, ottenendo dal governatore un impegno a tenere conto e sostenere le istanze portate dagli utenti. Di positivo, però, c’è sicuramente il fatto che almeno un incontro con Zaia i pendolarisono riusciti a ottenerlo,dopo averlo richiesto. Il faccia a faccia con Chisso, invece, non c’è ancora stato, nonostante più volte i pendolari lo abbiano richiesto.

(g.mon.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui