Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Stop alle semine Ogm. Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso del leader di Agricoltori federati, il friulano Giorgio Fidenato, che chiedeva l’annullamento del decreto interministeriale che vieta le coltivazioni di mais Mon810 per tutto il 2014. Fidenato annuncia appello al Consiglio di Stato, mentre le associazioni ambientaliste e degli agricoltori esultano definendo la decisione una «sentenza storica». Secondo i giudici, il decreto interministeriale non costituisce un «diniego nazionale» alla coltivazione di Ogm e non va annoverato tra le misure di coesistenza, in quanto «costituisce una misura di emergenza». A Fidenato, che ieri ha perso anche un ricorso al Tar del Fvg, ricordano che è stato applicato correttamente il principio di precauzione e che l’autorizzazione rilasciata nel ’98 alla Monsanto dalla Commissione Europea, in forza della quale Fidenato afferma di aver maturato il diritto alla coltivazione di Mon 810, si basava su una normativa superata dalla attuale. Infatti, a distanza di ben sette anni dalla data di presentazione dell’istanza di rinnovo dell’autorizzazione nessuna decisione è stata adottata dalla Commissione Europea. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che nel 2009 aveva dato parere positivo, ha successivamente tenuto conto di altri aspetti del rischio ambientale prima ignorati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui