Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Scorze’. “Troppi disagi. Cambiamo Asl”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

29

apr

2014

Dopo le lamentele dei cittadini prende posizione il sindaco di Scorzè che a chiare lettere vuole che la Regione Veneto inserisca Scorzè in Ulss diversa da «quella di Dolo». Secondo il sindaco, Scorzé è al centro di 7 ospedali, Mirano, Mestre, Treviso, Castelfranco, Camposampiero, Padova, Dolo. Paradossalmente il più difficoltoso da raggiungere con i mezzi pubblici sarebbe Dolo ed è proprio l’ospedale a cui sarebbe legata Scorzé. ” O la Regione ci garantisce collegamenti diretti, o ci sposta di ULSS – scrive Giovanni Battista Mestriner in un comunicato – In questa campagna elettorale servono parole chiare, non discorsi confusi. Occorre una battaglia forte su questo punto: noi la faremo fino in fondo” . Secondo il sindaco I cittadini di Scorzé stanno ormai da tempo soffrendo grandi ingiustificabili disagi a causa di una mala politica che penserebbe più agli interessi di partito e di bottega che a quelli dei cittadini. «Oggi se un cittadino sta male e chiama il 118, viene trasportato d’urgenza a Mirano in pronto soccorso. Qualora serva un ricovero ha una probabilità molto alta di essere indirizzato a Dolo. Per i famigliari la cosa si traduce in un vero calvario. Per raggiungere Dolo con i mezzi privati si impiega un’ora e mezzo tra andata e ritorno se tutto va bene. Con i mezzi pubblici occorre cambiare dai tre ai quattro autobus diversi, sperando sulle coincidenze. Con il corollario della presa in giro perché, per andare con i mezzi pubblici a Dolo, l’autobus passa davanti all’ospedale di Mestre!» Il sindaco afferma poi che la situazione si aggraverà quando, entro un anno e mezzo, verrà completata la chiusura della lungodegenza di Noale per portarla a Dolo. «Il Consiglio Comunale – scrive infine il sindaco – ha votato un documento in cui viene chiesto il cambio dell’ULSS. Incredibilmente, il Partito Democratico ha votato contro, votando contro gli interessi dei cittadini di Scorzé».

Renzo Favaretto

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui