Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

LAVORI PUBBLICI

VENEZIA – Ma Forza Italia non era favorevole ai project financing? Dipende quale Forza Italia. Quella di Moreno Teso, Leonardo Padrin, Remo Sernagiotto, Davide Bendinelli e Mauro Mainardi vuole, se non mettere un freno, intervenire direttamente sulla finanza di progetto senza più lasciare le decisioni alla sola giunta. E visto che la commissione di inchiesta sulle grandi opere istituita un anno fa nulla ha prodotto, Teso e i suoi colleghi di Fi, più Giovani Furlanetto di “Prima il Veneto”, hanno depositato una proposta di legge che assegna al consiglio regionale «il potere di definire l’ammissibilità della realizzazione di un intervento attraverso la finanza di progetto». Significa che il via libera lo dà il consiglio, non più la giunta.

(al.va.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui