Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

PREGANZIOL – Uno al mattino, tre serali

PREGANZIOL – (N.D.) Trasporto ferroviario, l’assessore regionale alla mobilità, Renato Chisso, ha confermato che è allo studio il piano di potenziamento delle corse e dell’aumento del numero delle fermate dei treni alla stazione di Preganziol, come richiesto dal comitato dei pendolari presieduto da Pietro Dal Don che aveva raccolto circa 3mila firme per chiedere in particolare “che i 60 treni al giorno del regionale veloce fermino a Preganziol come fanno alla stazione di Mogliano”.
Richiesta che il comitato ha ribadito al presidente della Regione Luca Zaia nell’incontro avuto a metà dello scorso aprile, presenti il sindaco di Preganziol Sergio Marton e l’assessore Roberto Zamberlan. Per rendere più efficiente il servizio ferroviario è stata chiesta la soluzione anche al problema di alcuni “buchi” degli orari. Ad esempio, l’ultimo treno delle 21.15 che parte da Venezia penalizza le persone che lavorano negli alberghi e nei ristoranti. Ad essere penalizzati sono anche i turisti che alloggiano negli alberghi di Preganziol che non sanno come rientrare.
«La Regione – spiega l’assessore Chisso – studierà una serie di servizi ferroviari che coinvolgono le fermate di Preganziol. È previsto un nuovo treno Treviso-Venezia con partenza alle 5.07 e arrivo alle 5.46 in sostituzione dell’attuale trasporto alternativo su pullman». Le altre soluzioni riguardano un nuovo treno Venezia-Treviso con partenza alle 00.4 che effettua tutte le fermate intermedie; l’inserimento di una coppia di treni serali Treviso-Udine e viceversa. «Occorrerà – aggiunge Chisso – verificare la quadratura finanziaria e la disponibilità del personale. Si lavorerà inoltre per concordare con lo Stato le fermate di Preganziol per il RV 2474, in partenza da Venezia alle 23.04 con arrivo a Udine alle 0.53 (attualmente il treno ferma solo a Mogliano) e per concordare con il Friuli Venezia Giulia la fermata di Preganziol per il RV 2833, con partenza da Udine alle 21.07 e arrivo a Venezia alle 22.56 che attualmente ferma solo a Mogliano».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui