Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SCORZÈ – Il Comune acquisisce l’area

L’ex base missilistica di Peseggia diventa proprietà del Comune di Scorzè. È di questi giorni la comunicazione del Demanio che trasferisce in proprietà a costo zero l’area militare da tempo dismessa e che l’amministrazione comunale cercava di acquisire da oltre quattro anni. Si tratta di un’area di circa 20.000 metri quadri con due edifici che coprono una superfice di 250 metri quadri nella zona nord ovest di Peseggia, limitrofa con il comune di Zero Branco e a cui si accede da Via Spangaro dopo l’incrocio con la Moglianese. «Con il governo Monti il sito non era ancora stato inserito nelle disponibilità – sottolineano l’assessore Francesco Tranossi e il sindaco Giovanni Battista Mestriner – Ora il Ministero della Difesa ha dichiarato che non riveste interesse ai fini istituzionali della difesa ed è stato inserito nella lista dei beni che lo stato trasferisce nell’interesse delle amministrazioni pubbliche e a chi ne ha fatto richiesta». Tutta l’area fino a pochi anni fa costringeva alle servitù militari le frazioni di Peseggia e Gardigiano, con delimitazioni di accesso e parametri restrittive nelle costruzioni delizie, coltivazioni e altezza degli alberi. «Ultimato l’aspetto burocratico del passaggio di proprietà – assicura il sindaco – l’Ufficio Tecnico penderà in esame lo stato di consistenza dei luoghi al fine di rendere tutta l’area un parco pubblico ricreativo . Si potrebbe collegare così l’attuale percorso ciclo pedonabile del centro di Peseggia con l’ex base attraverso una rotonda tra via Moglianse e via Verdi e su quest’ultima con un breve tratto raggiungere il parco».

Renzo Favaretto

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui