Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Domani alle 15 in municipio ci sarà il consiglio comunale di Dolo in cui si dovrebbe votare l’adozione del Piano assetto territoriale intercomunale (Pati) tra Dolo e Fiesso. La maggioranza di centrodestra del sindaco Maddalena Gottardo ci riprova dopo il rinvio del 22 maggio, quando il gruppo di opposizione “Dolo Cuore della Riviera” aveva segnalato che quattro delle 22 tavole della sezione “Analisi”non erano consultabili dai consiglieri. Le opposizioni “Dolo, Cuore della Riviera” e “Il Ponte del Dolo” oltre ai due consiglieri leghisti Mario Vescovi e Giovanni Fattoretto preannunciano contestazioni dato che da tempo sono critici sul progetto che secondo loro porterebbe all’aumento della cementificazione. Il progetto, come presentato dall’assessore Elisabetta Ballin, prevede la realizzazione di vari ambiti denominati “parchi”: quello storico del Naviglio del Brenta, urbano del terziario avanzato e del parco “Riviera verde”, scolastico con la creazionedi un“ campus” e sportivo.

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui