Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Il difensore civico regionale ha inviato al sindaco di Dolo, Maddalena Gottardo, una richiesta di chiarimenti in merito al funzionamento del consiglio comunale. La lettera, spedita venerdì pomeriggio, arriva dopo l’esposto presentato il 30 maggio dal consigliere Stefano Uva (Dolo Cuore della Riviera). L’esponente di opposizione nella sua istanza sosteneva il mancato rispetto del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale da parte del sindaco Maddalena Gottardo, in qualità di presidente del “parlamentino” dolese. Le questioni riguardavano la procedura di ridesignazione delle commissioni consiliari, dopo l’uscita dalla maggioranza dei leghisti Mario Vescovi e Giovanni Fattoretto, che aveva portato allo scontro tra maggioranza e opposizione con tanto di richiesta di intervento del prefetto, oltre all’iter previsto per l’adozione del Pati Dolo- Fiesso senza il passaggio nella commissione consiliare. La lettera del difensore civico regionale viene vista dal gruppo “Dolo Cuore della Riviera” come una conferma delle loro tesi. «Chiediamo al sindaco», spiegano i consiglieri, «che è anche presidente del consiglio comunale, di dimettersi immediatamente ».

(g.pir.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui