Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – S.Dona’. Pendolari, scende in campo il Comune

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

21

giu

2014

Orario ferroviario cadenzato e mobilità sostenibile, ora interviene ufficialmente il Comune. Il Comitato dei pendolari ha trovato una spalla istituzionale su cui poggiare le proteste avviate da quando è stato introdotto da Trenitalia l’orario cadenzato. Sollecitato dallo stesso Comitato, che poi ha chiesto di leggere una lettera durante la seduta, il Consiglio comunale giovedì sera si è espresso, approvando all’unanimità dei presenti un ordine del giorno proposto da Cinzia Fedrigo (Pd), Silvia Lasfanti (Città insieme) e Daniele Terzariol (Pd). Com’è più volte emerso, le problematiche legate al nuovo orario riguardano la fascia oraria 22-6, che ha visto una drastica riduzione delle corse; la fascia oraria 10-14, organizzata senza tenere presenti le necessità degli studenti medi e universitari; il sabato, i festivi e i giorni e i mesi di vacanza per gli istituti scolastici nei quali si registra un pesante taglio delle corse anche in fasce orarie non critiche.
Nel documento si riportano anche esempi concreti di difficoltà riscontrate. Otto i punti inseriti nell’ordine del giorno, come mandato al sindaco e alla giunta, cui se ne è aggiunto un altro, proposto da Enrico Fingolo, della civica “Noi per San Donà”, con il quale viene proposto un incontro con Regione e Ferrovie, oltre al Comitato e a tutte le parti interessate, per un tavolo che dovrà affrontare le problematiche emerse con il nuovo orario. Si va dalla promozione del trasporto pubblico locale su rotaia, al dialogo con le amministrazioni comunali e la Conferenza dei sindaci sul problema emerso, quindi individuare le iniziative per porre rimedio alla drastica riduzione delle corse entrata in vigore con l’orario estivo, il dialogo che deve continuare con il Comitato dei pendolari, attivarsi nelle sedi competenti per avviare un percorso di integrazione ferro gomma, realizzare piste ciclabili, collaborare con Trenitalia e Atvo per la realizzazione di stalli custoditi e chiusi per le bici.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui