Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

VOLPAGO – (L.Bon) 300 lettere agli espropriandi: scatta la controffensiva del Comitato anti Pedemontana. Di fronte all’arrivo, nel Comune di Volpago, delle lettere di avviso ai proprietari che possiedono lotti oggetto di esproprio, il Comitato anti pedemontana, guidato nel Trevigiano da Elvio Gatto (c’è anche un’anima vicentina), ha incontrato i cittadini. Lo ha fatto con l’aiuto del Comitato Volpago Ambiente, presieduto da Ido Basso. Nel corso della riunione si è parlato soprattutto di espropri. L’invito del Comitato è di nominare un tecnico e un legale affidandogli l’eventuale firma dell’esproprio e di non aver fretta ad accettare le richieste. Sta per arrivare infatti la ditta che segue le immissioni in possesso: gli espropri, però, potrebbero avvenire fa qualche anno. «Invitiamo a non fidasi dell’atteggiamento benevolo di sindaci e associazioni di categoria -aggiunge Gatto- anche se in qualche Comune il cambio di amministrazione fa ben sperare. Come Comitato facciamo nostro l’appello di Don Albino Bizzotto a bloccare tutte le opere avviate dalla Giunta Galan, alla luce delle recenti vicende». Si muove anche l’amministrazione Toffoletto che, il 3 luglio alle 18, ha convocato gli espopriandi in palestra.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui