Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

L’asse di collegamento tra la Brentana e l’autostrada è finito ma resta chiuso

Veneto Strade si giustifica: mancano i guardrail. La storia va avanti dal 2010

MIRA – Continuano i rinvii per l’apertura della bretella di collegamento di via Valdarno fra la Brentana e la A4. Se non fosse una storia vera, potrebbe entrare con merito nel novero delle barzellette che raccontano gli stranieri del Nord Europa sul nostro Paese, ma purtroppo non è così . Per i miresi con ogni probabilità neanche ad agosto la strada sarà aperta al traffico. Ora è un problema di guardrail. «La direzione dei lavori di Veneto Strade che ha realizzato l’opera», spiega fra l’incredulo e lo sconsolato il comandante dei vigili di Mira, Mauro Rizzi, «ci ha spiegato che neanche per i primi di agosto l’opera sarà pronta. Mancherebbero a detta loro ancora da risistemare e collocare degli accessori stradali necessari, fra questi soprattutto i guardrail. Scoprire ora che mancano i guardrail fa davvero arrabbiare. Non so più che giustificazioni dare a residenti e commercianti che mi chiedono ogni giorno quando sarà aperta per sgravare dal traffico il centro di Oriago». Commercianti e residenti hanno minacciato di aprirla loro la bretella ed effettivamente qualcuno i blocchi di plastica all’ingresso li ha spostati, costringendo Veneto Strade a piazzarne alcuni in cemento per evitare il transito dei cittadini che sanno che l’opera è conclusa. Nel frattempo sono state denunciate anche corse clandestine di auto e moto durante la notte. Nonostante questo quadretto Veneto Strade, forse orfana delle direttive dell’ex assessore ai Trasporti Renato Chisso, non si muove. La questione si trascina da anni. L’apertura era stata prevista prima nel 2010 in contemporanea con l’apertura del Passante di cui è opera complementare , poi in 18 mesi dal 2011.Dopotre anni e due mesi di cantieri ancora nulla di fatto. Veneto Strade aveva annunciato l’apertura a giugno (il 3), l’opera è ancora da inaugurare. I ritardi sono addebitabili ad aziende appaltatrici dell’opera che sono fallite e si è dovuto ricominciare con l’assegnazione dei lavori. Tutto il traffico pesante e di attraversamento sulla Brentana che ora passa per il centro di Oriago sarà convogliato sulla nuova arteria, sollevando la Sp30 (via Giovanni XXIII) e via Valdarno dai disagi patiti in questi ultimi anni. L’incubo ora è che la bretella apra solo dopo Ferragosto o al ritorno dalle vacanze estive. «Il rischio», conclude il comandante, «è che ora sia gli uffici regionali che quelli provinciali vadano in ferie e per l’assenza di qualcuno per l’autorizzazione bisogna aspettare settembre ». Aspettando un altro annuncio di apertura e – speriamo di no– un altro rinvio.

Alessandro Abbadir

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui