Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

ROMA – “Elettra”, la perturbazione numero 26, è solo l’ultima di un’estate costata oltre il miliardo di euro: il maltempo ha sconvolto soprattutto le attività turistiche e agricole, ma anche cambiato le abitudini stagionali degli italiani. A dirlo è un’indagine Coldiretti/Ixè. «Il maltempo ha tagliato le partenze per le vacanze, ridotto durata e budget di spesa, lasciato più vuoti alberghi, ristoranti, ombrelloni e centri di divertimento mentre temporali, pioggia, bombe d’acqua e grandine hanno distrutto le campagne e sconvolto i cicli naturali di piante e animali». Secondo Coldiretti/Ixé, il 60% degli italiani non ha trascorso neanche un giorno di vacanza fuori casa; quelli che sono partiti hanno tagliato del 25% del budget vacanze estive rispetto al 2008 con una spesa media per persona di 665 euro. In agricoltura invece il maltempo ha rovinato in molte aziende il raccolto di un intero anno di lavoro mentre i costi sono aumentati per difendere le produzioni dai parassiti favoriti dal clima anomalo. Condizioni proibitive anche per gli animali in alpeggio nelle vallate dal Piemonte al Veneto. Colpita anche la produzione di miele che potrebbe subire un calo fino al 70% nel nord. Unica nota positiva il dimezzamento della superficie di bosco andata a fuoco dall’inizio dell’anno.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui