Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

CAMPOLONGO – Il “Giardino della Legalità”, area esterna del bene confiscato alla mala del Brenta (l’ex casa del boss Felice Maniero), torna alla società civile come spazio pubblico per famiglie, giovani, bambini e associazioni, della Riviera del Brenta e della Saccisica. Sabato 4 ottobre alle 10,45 a Campolongo in via Fermi lo spazio sarà inaugurato dall’attore teatrale Marco Paolini. «La partecipazione di Marco Paolini contribuirà- spiega il direttore di Affari Puliti Gianni Ravarro- affinchè Affari Puliti e il “Giardino della Legalità” siano riconosciuti come esempi simbolo dell’impegno per la lotta al malaffare nel nord Italia. Vas ricordato poi, che grazie alla collaborazione della Nazionale Cantanti, promotore de il Giardino della Legalità, sono stati destinati al giardino gli incassi di due partite giocate nel 2010 a Piove di Sacco e nel 2013 a Dolo. Inoltre l’inaugurazione sarà il momento per il ritrovarsi tra amici con i sindaci della Riviera del Brenta, con i giocatori che hanno giocato con la Nazionale Cantanti, delle associazioni ed aziende partner e collaboratori di Affari Puliti”.

( a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui