Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

AUTOSTRADA – Giallo su una comunicazione relativa alla piena attivazione dell’accesso di Meolo

«Apriamo il casello» Ma è soltanto un bluff

IL SINDACO ALIPRANDI – «Autovie l’aveva annunciato? Non ne sapevamo nulla»

Giallo sull’apertura del casello autostradale. Era stata prevista per oggi. «Non ne sapevamo nulla» dice il sindaco Aliprandi. E l’apertura viene rinviata. La strana successione di eventi è iniziata con la comunicazione di Autovie di domenica scorsa che annunciava per oggi, mercoledì 8, l’apertura totale del casello Meolo-Roncade, finora accessibile solo parzialmente per il traffico in uscita da Venezia e in entrata verso Trieste. Imprenditori, pendolari e automobilisti della zona avevano tirato un sospiro di sollievo: finalmente si poteva utilizzare liberamente la A4. E invece no. Autovie ha fatto marcia indietro e informato che l’apertura è rinviata per un problema tecnico collegato con gli interventi in corso nel cantiere della terza corsia, che richiederà più tempo del previsto. Nessuna indicazione su quando il casello verrà aperto. «Ma non era mai stato previsto di aprirlo questo mercoledì – sostiene il sindaco Aliprandi – Abbiamo un filo diretto con Autovie, che ci ha sempre informato anche sugli interventi minimi in autostrada, ma una simile comunicazione non l’abbiamo mai avuta. Quando ho letto la notizia sui giornali, ho chiesto chiarimenti al vicecommissario per la A4 Mariagrazia Santoro che mi ha confermato l’apertura a breve del casello di Meolo-Roncade, ma mi ha anche detto che non era stata ancora stabilita una data precisa».
E la data fissata per oggi è stata infatti cancellata. La viabilità di collegamento, il sottopasso, l’accesso alla zona industriale, tutti gli interventi previsti sul territorio nell’ambito dei lavori della terza corsia, che il sindaco Aliprandi aveva chiesto fossero realizzati prima dell’apertura del casello, sono sul tavolo di una prossima conferenza di servizi con Autovie e Regione. «Sono possibili anche soluzioni temporanee, ma non è che si possa bloccare l’apertura del casello in attesa che vengano realizzati – sostiene Aliprandi, smussando le precedenti richieste – Ci lavoreremo parallelamente».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui